Green
I dopanti fluorescenti verdi sono stati tra i primi ad essere impiegati con successo in prodotti commerciali a base di OLED e sono ancora adesso i più efficienti.
Uno dei migliori dopanti verdi è il 10-(2-benzothiazolyl)-1,1,7,7-tetramethyl-2,3,6,7-tetrahydro
-1H,5H,11H-[l]benzo-pyrano[6,7,8-11]quinolizin-11-one, conosciuto più semplicemente come C-545T, appartenente alla classe dei coloranti cumarinici altamente fluorescenti. Grazie alla sua coplanarità, il donatore julolidine allinea il suo orbitale p dell'azoto per dare overlap con gli orbitali p dell'anello fenolico fornendo, così, una maggior coniugazione che porta ad una maggior resa quantica fluorescente, h (puÚ arrivare fino al 90%).
C-545T

Si crede che l'aumento di h sia ottenuto per la diminuzione della disattivazione non radiativa dello stato eccitato in seguito alla ridotta à interna grazie alla coniugazione fornita dalla julolidine. Quattro metili sono strategicamente posizionati sul C-545T come importanti spaziatori sterici per minimizzare l'interazione dye-dye ad alte concentrazioni che portano allo spegnimento della fluorescenza.
Sono possibili piccoli accorgimenti ulteriori sulla C-545T:
  • C-545TB: due gruppi ter-butile sostituiti sull'anello benzotiazolile. Scoperto dal gruppo di ricerca della Kodak, dimostrò migliorare ulteriormente i problemi di quenching e incrementare la stabilità termica del dispositivo (Tg passa da 100 úC a 142 úC) senza comprometterne l'emissione luminosa.
    Inoltre risultÚ sensibilmente migliorata anche l'efficienza.
  • C-545MT: un ulteriore metile sostituito sul C4 del C-545T [1].
    Dimostrò di possedere un'insolita resistenza al quenching ad alte concentrazioni e conservare una buona efficienza elettroluminescente in un intervallo di concentrazione compreso tra il 2 e il 12% che corrisponde a 10 volte quello del C-545T semplice.
    Confronto C-545T e C-545MT
Esperimenti condotti mediante diffrazione a raggi X suggerirono che la differenza nei comportamenti dopanti poteva essere ricondotta ad un diverso impacchettamento molecolare nel cristallo dopato.
Altri interessanti dopanti verdi sono:
  • il DEQ (N,N'-diethylquinacridone) che presenta un'efficienza quantica indipendente dalla temperatura;
  • l'imidazolidinone derivato dalla proteina fluorescente verde Aequorea;
  • il 1-aryl-2-(5-dithoacetal-S,S,dioxide ketenyl-2-thienyl)-5-(2-thienyl)pyrrole;
  • il fosforo organolantanide, (t-bu-PMP)3Tb(Ph3P=O).
Blue Green Red

back


    Bibliografia:
  1. Chen C.H., Chien C.-H., Liu T.-H., Proceedings of the International Conference on Mater. Adv. Tech. (ICMAT2001), (2001), 221