Biosintesi

Gli androgeni vengono sintetizzati a partire dal colesterolo nei testicoli e nella surrenale corticale.

Il colesterolo viene convertito, per scissione della catena laterale,in pregnenolone che a sua volta trasformato in progesterone oppure, attraverso vari passaggi, nel sistema con l'anello A aromatico, tipico degli estrogeni.
Il pregnenolone convertito dalla 17a-idrossilasi in 17a-idrossipregnenolone. Il passaggio successivo coinvolge la rottura del legame fra C17 e C20. Questa fase catalizzata dallo stesso enzima 17a-idrossilasi.
La perdita della catena 17b-acetilica del 17a-idrossipregnenolone d l'intermedio C19deidroepiandrosterone. Questo convertito dalla 5-ene-3b-idrossisteroide deidrogenasi nel 17-chetosteroide androstendione. Questo interconvertibile con l'intermedio ridotto 17b-idrossilico (testosterone) per mezzo della 17b-idrossisteroide deidrogenasi. La perdita del metile C19 e l'aromatizzazione dell'anello A del tesosterone e dell'androstendione portano rispettivamente al 17b-estradiolo e all'estrone (meccanismo dell'aromatasi).
Il 17b-estradiolo e l'estrone sono metabolicamente interconvertibili attraverso l'estradiolo deidrogenasi.

HOME