1. ╚ meglio prevenire la formazione di rifiuti che trattare o ripulire i rifiuti dopo che si sono formati.

  2. I metodi di sintesi dovrebbero essere ideati per incorporare il pi¨ possibile nel prodotto finale tutti i materiali usati nel processo.

  3. Se possibile, le metodologie di sintesi dovrebbero essere ideate per usare o generare sostanze poco o per nulla tossiche verso la salute umana e l' ambiente.

  4. Dovrebbero essere ideati prodotti chimici che mantengano l' efficacia funzionale, riducendo la tossicitÓ.

  5. L'uso di sostanze ausiliarie (come solventi, agenti di separazione, etc.) dovrebbe essere reso non necessario se possibile e innocuo, se necessario.

  6. I fabbisogni di energia dovrebbero essere valutati per il loro impatto ambientale ed economico e minimizzati. Le reazioni di sintesi dovrebbero essere condotte a temperatura e pressione ambiente.

  7. Una materia prima dovrebbe essere rinnovabile piuttosto che esauribile, quando ci˛ sia fattibile tecnicamente ed economicamente.

  8. La formazione di derivati non necessari (blocking group, protezione/deprotezione, modifiche temporanee di processi fisico/chimici) dovrebbe essere evitata se possibile.

  9. I catalizzatori (il pi¨ possibile selettivi) sono superiori ai reagenti stechiometrici.

  10. I prodotti chimici dovrebbero essere ideati in maniera tale che alla fine della loro funzione non persistano nell' ambiente e si degradino in prodotti innocui .

  11. ╚ necessario sviluppare ulteriormente le tecnologie analitiche per permettere il monitoraggio in tempo reale durante i processi ed il controllo prima della formazione di sostanze pericolose.

  12. Le sostanze usate in un processo chimico e la loro forma dovrebbero essere scelte in modo da minimizzare il potenziale per gli incidenti chimici (includendo emissioni, esplosioni ed incendi).