Gradient Eco




Le altre sequenze di imaging hanno un grande svantaggio: per ottenere il massimo segnale richiedono tutte che la magnetizzazione riacquisti la sua posizione di equilibrio lungo l'asse Z prima che venga ripetuta la sequenza. Quando il T1 è lungo, questo può prolungare significativamente la sequenza di imaging. Se la magnetizzazione non riacquista completamente l'equilibrio, il segnale è minore di quello che si avrebbe nel caso del completo recupero. Se la magnetizzazione viene ruotata di un angolo q minore di 90° la sua componente Mz riacquisterà l'equilibrio molto più rapidamente, ma ci sarà un minor segnale dal momento che il segnale è proporzionale al Sen q. Così perdiamo segnale a vantaggio del tempo di imaging. In alcuni casi, per recuperare segnale possono essere raccolte e mediate insieme più immagini.

La sequenza di imaging gradient echo è l'applicazione di questi principi. Questo è il suo diagramma temporale.



Acquisizione dell'immagine

Nella sequenza di imaging gradient echo viene applicato all'oggetto da esaminare un impulso RF di selezione dello strato (GS). Questo impulso RF produce tipicamente un angolo di rotazione tra 10° e 90°.
Poi viene applicato un gradiente di codifica di fase (GP). Il gradiente di codifica di fase viene variato in 128 o 256 passi come per le altre sequenze. Un gradiente di defasamento e di codifica in frequenza viene applicato contemporaneamente al gradiente di codifica di fase per far sì che gli spin siano in fase al centro del periodo di acquisizione.
Questo gradiente è di segno negativo rispetto al gradiente di codifica in frequenza (GF) acceso durante l'acquisizione del segnale. il gradiente di frequenza produce un echo perchè consente il recupero della perdita di fase avvenuta a causa del gradiente di defasamento.
Il tempo di echo (TE) è definito come il tempo che intercorre tra l'inizio dell'impulso RF ed il valore massimo nel segnale.
La sequenza viene ripetuta ogni TR secondi. Il periodo TR è dell'ordine delle decine di millisecondi.[6],[8]


Esempio di immagine acquisita con la tecnica Gradient Echo.


crea immagine