Spin Eco




La sequenza di impulsi comunemente usata in questa tecnica la sequenza Spin-Echo. In questa sequenza, ad un sistema di spin, viene prima applicato un impulso a 90. L'impulso a 90 ruota la magnetizzazione nel piano X'Y'. La magnetizzazione trasversale comincia a perdere la fase.
Impulso a 90 Magnetizzazione trasversale


Ad un certo punto dopo l'impulso a 90 applicato un impulso a 180. Questo impulso ruota la magnetizzazione di 180 rispetto all'asse X'.
L'impulso a 180 fa si' che la magnetizzazione, almeno parzialmente, ritorni in fase e produca un segnale chiamato echo.

Impulso a 180 Segnale ECHO


Il diagramma temporale mostra le relative posizioni dei due impulsi di RF e del segnale.


L'equazione del segnale per una sequenza spin echo ripetuta, espressa in funzione del tempo di ripetizione (TR) e del tempo di echo (TE), definito come il tempo tra un impulso di 90 e la massima ampiezza dell'echo,
S = k r ( 1 - e-TR/T1 ) e-TE/T2
Un vantaggio nell'uso della sequenza spin-echo che essa introduce nel segnale la dipendenza dal T2. Poich alcuni tessuti e patologie hanno valori simili di T1 ma differenti valori di T2 vantaggioso avere una sequenza di imaging che produca immagini T2-dipendenti. Nel diagramma temporale per una sequenza di imaging spin-echo sono riportati gli impulsi RF, i gradienti di campo magnetico e il segnale.

Acquisizione dell'immagine

Per poter ottenere l'immagine, oltre all'impulso RF a 90, viene applicato un gradiente di selezione dello strato (GS). Dopo un periodo di tempo uguale a TE/2 viene applicato un impulso a 180 in congiunzione con il gradiente di selezione dello strato.
Un gradiente di codifica di fase (GP) viene poi applicato tra gli impulsi a 90 e 180. Il gradiente di codifica di fase potrebbe essere applicato dopo l'impulso a 180, per se si vuole minimizzare il periodo TE, il gradiente va applicato tra gli impulsi RF di 90 e 180.
Il gradiente di codifica in frequenza (GF) viene applicato dopo l'impulso a 180 durante il tempo in cui viene raccolto l'echo.
L'echo il segnale che deve essere registrato. Il FID, che si genera dopo ogni impulso a 90, non viene usato.
L'intera sequenza viene ripetuta ogni TR secondi fino al completamento di tutti i passi della codifica di fase (128 o 256 passi).[6],[8]


Esempio di immagine acquisita con la tecnica Spin Echo.


crea immagine