Procaina


È un composto che si presenta sottoforma di polvere bianca cristallina solubile in acqua.
La sua formula bruta è: C13H20N2O2
Le soluzioni acquose sono facilmente decomposte dai batteri specialmente se esposte all’aria. È resistente al calore e sterilizzabile in autoclave. È l’anestetico locale di riferimento per quanto riguarda la tossicità e la potenza, in quanto ad esso è stato attribuito arbitrariamente il valore di 1.
Ha un assorbimento molto rapido dal sito di iniezione e viene idrolizzata da un’esterasi plasmatica a formare acido para-amino-benzoico.
La procaina interferisce con la determinazione chimica dei sulfamidici nei liquidi biologici. Ha inoltre la caratteristica di formare sali scarsamente solubili con altre sostanze, prolungandone la durata d’azione.

CLICCA QUI per accedere alla pagina della molecola sul "NIST Chemistry WebBook".

Proprietà chimico-fisiche: Proprietà farmacologiche:
  • Liposolubilità: 4
  • Legame proteico: 5,8%
  • pKa: 8,9
  • Peso molecolare: 236 g/mol
  • Breve durata d’azione: 30 min
  • Onset (latenza di azione) lento: 10-20 min
  • Effetto vasodilatante sui tessuti
  • Alto potere allergenico
  • Uso: odontoiatria, chirurgia