Immunosoppressione[12]


Il sistema immunitario rappresenta uno dei target della diossina[24].
Molte evidenze sperimentali su animali da laboratorio indicano un’attività immunosoppressiva a carico della serie bianca su topi e scimmie Rhesus già a concentrazioni normalmente riscontrabili nelle popolazioni normali dei paesi industrializzati (10 ng/Kg pv). Si riscontrano una diminuzione della secrezione immunoglobulinica e una minor resistenza alle infezioni batteriche, virali e parassitarie.
Nell’incidente di Seveso[25], trovano una significativa diminuzione delle IgG nella popolazione maggiormente esposta rispetto a quella residente nelle zone circostanti e nessuna variazione per quel che concerne le IgA, IgM e i componenti C3 e C4 del complemento.