Galleria

Clicca sulle immagini per visualizzarle in formato pi grande.


Impronta di mano in una caverna ad Avignone, Francia.
ocra rossa o ematite [11].


Dettaglio dei martiri nel Giudizio Universale, XII-XV secolo, monastero di Cristo Antiphonitis nelle vicinanze di Kalogrea, Cipro.
Strati di minio e cinabro e in altre parti dello stesso dipinto anche ocra rossa [21].


Dettagli del mantello della Vergine Maria e dei rispettivi studi al microscopio, XVII secolo, chiesa di St. Stefano a Meteora, Grecia.
Pura ematite, minio e cinabro [22].


Dettaglio del viso della Vergine Maria e relativa sezione al microscopio, XVII secolo, chiesa di St. Stefano a Meteora, Grecia.
Lo strato pi interno costituito da ematite, mentre quello esterno dato da un miscuglio di giallo ocra, nero e granelli di cinabro puro [22].


Dettaglio del drappo dell'Arcangelo Gabriele e sezione al microscopio, XVII secolo, chiesa di St. Stefano a Meteora, Grecia.
Cinabro e ocra rossa mista a ocra gialla [22].


La ragazza con l'orecchino di perla, Vermeer, 1665-1666.
Lacca di garanza usata per le labbra [f].


Fanciulla con cappello rosso, Vermeer, 1665.
Vermiglione coperto da uno strato di lacca di garanza [f].


La strada di Delft, Vermeer, 1657.
stata utilizzata solamente ocra rossa [f].


Fanciulla con bicchiere di vino, Vermeer, 1659.
Strati di rosso vermiglione coperti da uno strato di rosso di garanza [f].


Dettaglio di un manoscritto Thai della fine del XVII secolo.
Il colore rosso dato dal minio, vermiglione e ocra rossa [23].


La chasse de la compiegne, manifesto di Jacquemart et Bernard, 1812-1815, Parigi.
Sono state trovate evidenze di minio, vermiglione e ocra rossa [24].


Interior with a Picture, Patrick Caufield (1936-2005).
Sono stati riscontrati tre strati di pittura rossa diversa: p-amminobenzammide diazotata insieme a 3-idrossi-2-nafto-o-fenetide, ocra rossa sintetica e una azo pigmento non ancora identificato. Si tratta di pigmenti moderni [20].