Rosso di kermes

Il principio colorante del rosso di kermes viene estratto dalla femmina dell'insetto Coccus ilicis o per essere pių precisi dalle sue uova. Il rosso di kermes č composto principalmente dall'acido chermesico e dall' acido carminico che nel caso della formazione del pigmento venivano combinati con l'allume a formare la lacca di kermes considerata poco stabile, usata oggigiorno raramente nell'acquarello e nelle miniature [1].
Il colorante veniva invece utilizzato per la tintura delle stoffe e poteva assumere colori differenti a seconda del metallo utilizzato come mordente, ad esempio con l'allume dava un color chermisi, con lo stagno scarlatto e con il ferro porpora [1].
Immagini delle due molecole [12].

Acido chermesico

Acido carminico
uova acidificate dell'insetto kermes

- Metodo di estrazione della sostanza colorante

La femmina dell'insetto Coccus ilicis dopo la fecondazione depone dalle 1800 alle 2600 uova contenti un liquido rosso e che rimangono aderenti al corpo dell'animale. Poco prima che le femmine muoiano vengono raccolte le uova, spruzzate con una soluzione acida (si usava l'aceto o succhi di vegetali acerbi) ed essiccate. Le uova acquistano cosė l'aspetto di palline rosse coperte di polvere bianca e bagnando i granelli in acqua se ne trae il principio colorante rosso [1].