OLED che producono luce rossa

Esistono molti complessi dell'iridio che producono luce di questo colore. Ci˛ Ŕ dovuto ai sostituenti che portano gli anelli chelanti. In tabella sono elencati alcuni complessi trovati nella letteratura scientifica dal 2006 ad oggi. Per ogni complesso sono riportati l'efficienza quantica, la luminanza, le coordinate CIE e una breve descrizione dello studio che Ŕ stato condotto su di esso. Per saperne di pi¨ clicca sul suo nome.

Nome Efficienza quantica Luminanza Coordinate CIE Studio condotto
(napy)2Ir(acac)
4.9%
8600 cd/m2 x=0.59 y=0.38 Effetto del sostituente trifluorometile sul legante 2-naftalen-1-il-piridina.[20]
(piq-3F)2Ir(dpq-4F)
5.1%
5107 cd/m2 x=0.65 y=0.35 Sintesi e proprietÓ fotofisiche del complesso Ir(piq-3F)2(dpq-4F).[21]
(2,3-dpqx-F2)2Ir(acac)
5.5%
2800 cd/m2 x=0.71 y=0.27 Effetto dei sostituenti fluoruro e metilico sulla lunghezza d'onda.[22]
Ir(piq)3
6.3%
9299 cd/m2 x=0.67 y=0.33 Costruzione di un dispositivo con due materiali dopanti (Ir(piq)3 e Ir(ppy)3).[23]
(btp)2Ir(acac)
7.0%
2000 cd/m2 x=0.67 y=0.33 Effetto dei sostituenti del 2-benzo[b]tiofen-2-il-piridina e dei diversi leganti ausiliari sulla lunghezza d'onda.[24]
(C6)2Ir(acac)
8.0%
20000 cd/m2 x=0.60 y=0.37 Effetto del complesso dopante sulle caratteristiche tecniche di un dispositivo.[25]
(DBA)2Ir(acac)
4.7%
9540 cd/m2 x=0.64 y=0.35 Influenza della lunghezza della catena sulle proprietÓ del dispositivo.[26]