(piq-3F)2Ir(dpq-4F):
(1-(4'-fluorofenil)isochinolina)2Ir(2-(3'-fluorofenil)-4-fenilchinolina)

Questo complesso stato studiato per incrementare l'efficienza della luminescenza dei dispositivi costituiti da OLED che solitamente bassa a causa della anichilazione dello stato eccitato in tripletto. Per conseguire tale proposito si sono scelti dei leganti che, avendo una grande differenza di tempo di vita dello stato eccitato e differenti caratteristche MLCT, permettono di trasferire l'energia degli eccitoni smoothly attravervo i leganti che si trovano nelle posizioni degli stati eccitati. Infatti, quando un complesso mtallico ha un legante luminescente questo si presenta nel pi basso stato eccitato e la sua energia dovuta al trasferimento dell'energia degli altri due leganti. Quindi ci si aspetta da queste strutture una minore perdita di energia dovuta al quenching con le molecole adiacenti.

Struttura del complesso

I complessi Ir(piq-3F)3 e Ir(dpq-4F)3 erano gi conosciuti per avere una grande efficienza nel fenomeno della fosforescenza e della elettroluminescenza con emissioni vicino a 608 e 620 nm, rispettivamente. Essi hanno un tempo di vita simile per lo stato eccitato del MLCT.

In questo complesso l'energia di eccitaione assorbita principalmente dal legante piq-3F e la radiazione luminosa che si osserva non frutto di un trasferimento intramolecolare di tale energia al sostituente dpq-4F. Il meccanismo di emissione centrato ancora sul primo sostituente il quale presenta il minore tempo di vita dello stato eccitato e il pi forte accoppiamento MLCT. Il secondo legante incrementa l'efficienza del fenomeno di luminescenza limitando l'annichilazione T-T.

Per maggiori informazioni si consulti anche il seguente articolo:
- Lianqing Chen, Han You, Chuluo Yang, Xiaowei Zhang, Jingui Qin, Dongge Ma, Journal of Materials Chemistry, 2006, 3332-3339