OLED Bianco

È stato scoperto un nuovo modo per produrre degli OLED bianchi, denominati per l'appunto WOLED.
Per ottenere un "buon" OLED bianco, ovvero con una buona purezza di colore, sono necessari diversi studi sui materiali organici emettitori, sulle strutture multi-layer e sul sistema di fabbricazione.

Un esempio di questi viene descritto in questa sezione:[13]
è dato dall'unione di un nuovo complesso all'Iridio III Ir(dpq-2,4,5-F3)2(acac), complesso fosforescente arancione, e del già da tempo utilizzato LiPBO(2-(2-hydroxyphenyl)benzoxazolato lithium), un complesso al litio fosforescente blu.


Sintesi del complesso di Iridio III


Spettro di Emissione del complesso di Iridio III

Questo nuovo complesso, di cui si può vederne la sintesi in figura, è caratterizzato da un picco di emissione a 577 nm, la regione dello spettro della luce dove si individua l'arancione.

Questo complesso orange phosphorescent può essere applicato come una parte per i WOLED, combinato con un blue light-emitting material, nel nostro caso il LiPBO, andando così a coprire una vasta gamma di lunghezze d'onda: requisito indispensabile per la costruzione di un WOLED efficiente.
Questo nuovo complesso, Ir(2,4,5-F3dpq)2, unito con il blu-fluorescente LiPBO da origine ad un OLED bianco luminescente, con le emissioni rispettive a 585 a 435 nm, corrispondenti alle coordinate CIE x=0.426, y=0.360 e x=0.376, y=0.319 a 8V e 14V rispettivamente.


Spettro di emissione del complesso di Ir III e dell'intero device