I VOC

I composti organici volatili [20](COV) o VOC (dall'inglese Volatile Organic Compounds) includono gruppi diversi con comportamenti fisici e chimici diversi. Si classificano come VOC, infatti, sia gli idrocarburi contenenti carbonio ed idrogeno come unici elementi (alcheni e composti aromatici) sia composti contenenti ossigeno, cloro o altri elementi tra il carbonio e l'idrogeno, come gli aldeidi, eteri, alcool, esteri, clorofluorocarburi (CFC) ed idroclorofluorocarburi (HCFC). I VOC possono dividersi in due categorie :

Tra i primi rientrano: benzene, toluene, metano, CCl4, etano, eccetera. I BVOC (composti organici volatili biogenici) comprendono principalmente i terpeni ed isoprene. L'importanza delle emissioni biogeniche, soprattutto in alcune zone, divenuta evidente, quando si sono comparate le stime di BVOC alle stime di emissioni antropogeniche. Negli Stati Uniti, ad esempio, stato stimata un'emissione biogenica di composti organici volatili pari a 30.86Tg anno-1 contro i 21.09 Tg anno-1 di VOC antropogenici, stimati per il 1990. Le emissioni biogeniche dominano chiaramente quelle di carattere antropogenico, soprattutto nel periodo estivo in concomitanza dell'aumento del quantitativo di ozono ed in particolare nelle zone rurali.


Torna su