Pigmenti Blu

Pigmenti Blu


Il blu è uno dei colori dello spettro elettromagnetico percepibili dall'uomo e appartenente quindi allo "spettro del visibile". Si trova tra il ciano ed il violetto ed ha una lunghezza d'onda di circa 470 nanometri. È uno dei tre colori primari, insieme al giallo ed al rosso. Il suo colore complementare è l'arancione.
La parola inglese moderno "blue" deriva da un inglese più antico "bleu" or "blaw", i quali provengono da un antico francese "bleu" di origini germaniche. Tale colore è generalmente associato a sentimenti di tristezza.
Il blu è il colore del cielo perché le molecole di gas che compongono l'atmosfera rifraggono solo la luce blu che ha lunghezza d'onda minore, mentre le lunghezze d'onda maggiori vengono riflesse.
L'acqua delle grandi distese (mari, laghi eccetera) è blu perché le bande energetiche vengono assorbite in modo differente dall'acqua, facendo scomparire in ordine le radiazioni più deboli: prima il rosso, poi il giallo, poi il verde, poi il viola, ed infine il blu. Poiché la luce blu è sia quella con maggior penetrazione, sia quella dominante nelle grandi distese d'acqua, esse sono appunto di colore blu.
Prima della sintesi chimica dei colori, per ottenere una tinta blu, era necessario mescolare olio di lino e polvere di lapislazzulo; questo procedimento rendeva il blu il colore più costoso in assoluto tra la gamma dei colori ad olio ed era quindi usato con molta parsimonia.

Blu Oltremare
Azzurrite
Blu di Brema
Blu Cobalto
Blu di Prussia
Blu Egiziano
Blu Han
Blu Vivianite